OPEN CALL
| PAESAGGI |

So Close

Cuneo, September 21st and 22nd, 2024

The call for entry is now open to submit your photographic project and participate in the third edition of the Festival | PAESAGGI |, which will take place in Cuneo during the third weekend of September.

SEE THE RULES TO PARTECIPATE

SEE THE PARTECIPATION FORM

"Getting Closer"

After previous experiences that sparked the curiosity of FormicaLab and the various authors and intellectuals involved in the project, and after exploring together the contemporary landscapes of Italy and Europe in search of alternative perspectives and stories, it's now time to turn our gaze homeward. Especially towards ourselves.

Following the same path as the best "glocal" tradition, thinking globally to act locally, which has quickly allowed the festival's cultural proposal to solidify in the Cuneo plateau area, amidst a dense network of collaborations between associations and local administration, this edition of | PAESAGGI | So close will focus on the small, intimate landscape, just within reach of our eyes.

A landscape of the everyday, inspired by personal perceptions and the individual horizons of events, privately chosen by authors engaged in their personal narratives of what surrounds them, represents them, and reflects them. An intimate journey, therefore. One that we want to share because it's bound together by a common thread that can - and wants to - unite the autobiographical with the documentary.

Whether it's one's own home, neighborhood, a playground, or a hidden part of one's city, | PAESAGGI | So close aims to offer a vision of the landscape as a transitional experience. With a non-canonical dynamism that materializes only along a well-defined path, projecting the audience from within towards the outside.

A collection of many small stories of personal, unknown landscapes, ready to be shared, capable of composing a choral fresco resonating with the audience, simply because everyone has a place in their blood that no one knows about.

"A very small exhibition"

This edition features neighborhood committees from the city of Cuneo, whose work animates civic participation and cultural debate.

In 2024, | PAESAGGI | So close will host selected photography projects in entirely atypical and unprecedented spaces: repurposed telephone booths transformed into exhibition spaces. These booths will create a route through the territory, accessible on foot or by bicycle.

The assignment of decommissioned Telecom booths to neighborhood committees by the Municipality of Cuneo marks a significant step towards their creative reuse in this edition of the festival. This initiative suggests to the public a precise method of enjoying exhibitions, aligning with the theme of intimacy central to this edition of | PAESAGGI | So close, completing its success.

OPEN CALL
| PAESAGGI |

Così vicino 

Cuneo, 21-22 settembre 2024

È aperta la call for entry per sottoporre il proprio progetto fotografico e partecipare alla terza edizione del festival | PAESAGGI | Così vicino, che si terrà a Cuneo nel weekend del 21 e 22 settembre 2024.

GUARDA IL DECALOGO

GUARDA IL MODULO

"Riavvicinarsi"

Dopo le precedenti esperienze, che hanno stimolato la curiosità di FormicaLab e degli autori e intellettuali coinvolti a vario titolo nel progetto, e dopo aver esplorato insieme a loro il paesaggio contemporaneo italiano ed europeo alla ricerca di punti di vista e storie per la costruzione di una narrazione "altra", è ora arrivato il momento di volgere lo sguardo verso casa. Soprattutto verso noi stessi.

Seguendo la stessa traccia indicata dalla migliore tradizione "glocal", di quel pensare globale per agire locale, che ha permesso in poco tempo di consolidare la proposta culturale del festival sul territorio dell'altipiano cuneese, ponendosi al centro di una fitta rete di collaborazioni tra realtà associative e amministrazione, l'edizione | PAESAGGI | Così vicino racconterà questa volta il paesaggio piccolo, quello intimo, posto a un passo dai nostri occhi.

Un paesaggio fatto di quotidiano, ispirato dalle proprie percezioni e dai singoli orizzonti degli eventi, quelli scelti in privato da tutti quegli autori impegnati nel personale racconto di ciò che li circonda, che li rappresenta, e in cui si rispecchiano. Un percorso intimo, quindi. E che si vuol condividere perché legati tra loro dal fil rouge che può - e vuole - unire l'autobiografico al documentario.

Che si tratti della propria abitazione, del quartiere, di un parco giochi oppure di una parte nascosta della propria città, | PAESAGGI | Così vicino vuole offrire una visione del paesaggio come esperienza di passaggio. Per un dinamismo non canonico, che si realizza soltanto in un percorso che proietti il pubblico su una rotta ben definita che, partendo da un dentro, si lancia verso un fuori.

Una collezione di tanti piccoli racconti di paesaggi personali, sconosciuti e da condividere, in grado di comporre un affresco corale e capace di risuonare con il pubblico, anche soltanto perché tutte le persone hanno un luogo nel sangue e nessuno lo sa.

"Una mostra piccola piccola"

Questa edizione vede protagonisti i comitati di quartiere della città di Cuneo che con il loro lavoro animano la partecipazione civica e il dibattito culturale. 

| PAESAGGI | Così vicino nel 2024, ospiterà i progetti fotografici selezionati in spazi del tutto atipici e inediti: cabine telefoniche recuperate e allestite come spazi espositivi. Queste cabine disegneranno un percorso sul territorio fruibile a piedi o in bicicletta.

L'affidamento delle cabine Telecom dismesse ai comitati di quartiere da parte del Comune di Cuneo trova in questa edizione del festival un primo importante passo verso il loro riutilizzo creativo. Questo suggerisce al pubblico un metodo di fruizione preciso delle mostre, assecondando il tema dell'intimità dell'edizione di | PAESAGGI | Così vicino, completandone la riuscita.


Using Format